Ruinon, Sertori e le Istituzioni a Santa Caterina per un incontro pubblico

Il video messaggio dell'assessore regionale: «La cosa più importante che possiamo fare è rimanere tutti uniti, facendo ognuno la propria parte»

Sertori osserva la frana durante un sopralluogo in Valfurva

Nei prossimi giorni Massimo Sertori, assessore regionale alla Montagna, incontrerà la popolazione della Valfurva a Santa Caterina per affrontare, congiuntamente al presidente della Provincia di Sondrio, Elio Moretti, la difficile questione della frana del Ruinon.

È con un messaggio video che Sertori ha voluto, nella serata di domenica 8 settembre, non a caso in seguito alle prime nevicate che hanno raggiunto l'Alta Valtellina, rassicurare gli abitanti e gli operatori economici della Valfurva sull'impegno costante che le istituzioni competenti stanno mettendo per risolvere quanto prima la "grana" del Ruinon, permettendo così ai furvesi di tornare alla normalità.

Non si conosce ancora la data dell'incontro ma, presumibilmente, si terrà a ridosso del prossimo fine settimana. Le giornate soleggiate previste sul cielo della Valfurva fanno ben sperare sul fatto che, prima dell'incontro pubblico con l'assessore regionale, si sia potuto intervenire sul versante del Ruinon.

Il video di Sertori

Stop alle polemiche

Un messaggio in cui Sertori ha voluto fare alcune precisazione, soprattutto sulla difficoltà di mettere in sicurezza il versante franoso in seguito al continuo movimento dello smottamento, nella speranza che il tempo clemente permetta nei prossimi giorni di far brillare i grossi massi pericolanti sul versante per poi proseguire nella bonifica della montagna.

Infine la richiesta, seppur celata, di evitare polemiche non utili a risolvere la situazione. «La situazione è davvero molto complicata. Credo che in situazioni come questa la cosa più importante che possiamo fare è rimanere tutti uniti, ognuno deve fare la propria parte. Mi rendo conto delle polemiche ma posso garantire, ed è una certezza, che le istituzioni stanno facendo tutto quello che è in loro potere per cercare di risolvere la questione».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Solleva il cervo appena abbattuto ma si sbilancia cadendo nel dirupo: cacciatore perde la vita

  • Non si ferma al posto di blocco con la moto e scappa: arrestato agricoltore sondriese

  • Incidente stradale a Poggiridenti, grave un uomo

  • Nasce il loro secondo figlio e scelgono di restare a Santa Caterina Valfurva: «Radici per ritrovare equilibrio»

  • Rompe vetrina per recuperare la refurtiva nascosta il giorno prima: Carabinieri denunciano chiavennasco

  • Abusi sessuali su chierichetti, rinvio a giudizio per il don di Chiavenna

Torna su
SondrioToday è in caricamento