Adunata Alpini 2019 a Milano: attesi in 500mila, tutte le informazioni della 3 giorni

Mancano soltanto due settimane al raduno del centenario delle Penne Nere. Ecco come prenotare un posto

Alpini

L'Adunata Alpini del centenario è in programma a Milano dal 10 al 12 maggio 2019, con una grande sfilata. Che cos'è un'Adunata degli alpini? Si tratta di una manifestazione che si svolge ogni anno nella seconda settimana di maggio in una città scelta, di volta in volta, dal Consiglio Direttivo Nazionale. La prima Adunata, che allora si chiamava Convegno nazionale, si svolse sul Monte Ortigara nel settembre 1920.

Dove dormire e alloggiare

Il programma di venerdì e sabato 11 maggio: lancio dei paracadutisti

Il programma dettagliato della parata in Duomo domenica 12 maggio 2019

Il villaggio degli Alpini al Castello: ecco dove mangiare

Il Comune di Milano ha deciso di concedere da subito al Comitato organizzatore delle Penne Nere uno spazio pubblico come sede operativa. Si tratta del locale sul lato est dell'ex casello daziario di Porta Volta, che gli organizzatori dell'evento potranno usare in modo esclusivo. Durante la 3 giorni, è allestita al Parco Sempione una grande cittadella, con mostre interattive di mezzi militari ed esibizioni (le informazioni). 

Come funziona un'Adunata

L'adunata si svolge in più giorni e ha suo culmine la domenica con la sfilata di decine di migliaia di alpini per le strade della città ospitante. Alla sfilata, che dura solitamente per tutta la giornata, partecipano solo gli iscritti all'Associazione Nazionale Alpini, che vengono divisi per Sezioni Ana d'appartenenza (i primi a sfilare sono gli alpini delle Sezioni all'estero, ultimi quelli della Sezione ospitante) e accompagnati da numerose bande e fanfare. Le uniche altre persone che possono partecipare alla sfilata sono le autorità politiche locali e nazionali che prendono parte all'evento (generalmente ministri, sindaco, presidente della Provincia e di presidente della Regione).

Il pubblico si colloca ai lati o sulle tribune. La scelta della città ospitante viene fatta due anni prima in modo da dare il tempo alla Sezione Ana e alla città di prepararsi alla manifestazione. Una specifica commissione valuta le proposte delle città candidate e compie visite in loco per verificare la capacità ricettiva della zona, la disponibilità dei diversi enti pubblici, la viabilità locale e altri fattori: nel 2019 è stata scelta Milano. 

Come prenotare posto tenda, alloggio, piazzole e bus

Il Comitato Organizzatore Adunata di Milano e gli enti locali – Comune, Città Metropolitata e Regione, sono al lavoro per perfezionare l’organizzazione dell’Adunata degli alpini che si terrà nel capoluogo lombardo dal 10 al 12 maggio 2019 e in particolare per completare la scelta delle aree più idonee per l’accoglienza, considerate le complessità di una realtà metropolitana. Nel corso della riunione del 12 settembre scorso è stata fissata al 15 ottobre la data dell’apertura delle prenotazioni online per la richiesta di alloggi collettivi, piazzole per camper e tende, eventi per cori e fanfare. Le prenotazioni potranno essere effettuate sul sito www.milano2019.it. Per tutte le informazioni sull’Adunata da inizio ottobre sarà aperta al pubblico la sede del COA ai Caselli di Porta Volta, in via Volta 22 a Milano.

La mappa: percorso sfilate e ristori, tutti i particolari

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Svizzera, in pensione l'uomo che decideva quando riaprire il Passo del Bernina dopo le chiusure

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Dopo 32 anni la Valtellina non dimentica l'alluvione del 1987

Torna su
SondrioToday è in caricamento